Usiamo i Cookie.

ALI
Associazione Liberi Incisori
Incontriamoci sul WEB
 
In questo buio periodo di Covid-19 c'è comunque la possibilità di restare in contatto con le altre persone utilizzando il WEB.
ALI pensa di fare cosa gradita mettendo a disposizione una stanza digitale per tutti i suoi soci in modo che, anche lontani e in casa, possano vedersi e parlarsi con quelli che, in quel momento, sono collegati.
E' un'opportunità per mitigare la solitudine, condividere informazioni, avere chiarimenti, scambiare opinioni o solamente salutare un amico.
Fate clic sulla foto a destra "Incontriamoci sul WEB" per entrare in questa stanza digitale. Sarà possibile parlare con tutti quelli che sono collegati perchè questa stanza digitale è libera e disponibile anche per i non soci ALI.
Organizzatevi comunicando l'orario dell'incontro!
 
Dettagli tecnici 
Come si fa?
Con un clic sulla foto aprite un collegamento con la stanza. Fatto!
Se c'è qualcuno lo vedete e ci parlate. Se non c'è nessuno avvisate i vostri amici e ditegli di collegarsi allo stesso modo.
Cosa serve?
Un Personal Computer con webcam e microfono collegato ad Internet oppure un Tablet o uno Smartphone
Quando entrate nella stanza digitale si apre una finestra con la ripresa di voi che vi guardate e tante piccole finestre con le altre persone che sono già nella stanza.
Se ve lo chiede, accettate la abilitazione all'uso del microfono e della webcam che sarà un pò diversa a seconda del browser che usate. Sono consigliati Chrome, Firefox, Opera, Edge mentre non sono utilizzabili Safari e Explorer.
 
install extensionSe vi compare una finestra così fate clic sul quadratino bianco e vedrete il segno di spunta e poi semplicemente la chiudete con un clic sulla piccola crocetta in alto a destra. Non vi comparirà piu' la prossima volta.
  
multiquadroQuando poi siete davanti al video e magari la vostra finestra è troppo grossa e vedete gli altri piccolini, allora fate clic sulla icona con i quattro quadratini in basso a destra e vedrete tutte le finestre delle persone grandi uguali.
 
E se ho uno Smartphone o un Tablet?
Nessun problema. Se vi collegate con uno Smartphone  o un Tablet andate su playstore Google Play Store (per Android) o su Apple Store (Per Iphone e Ipad) e installate la app jitsimeet Jitsi Meet.
Quando la eseguite vi chiede il nome della stanza che trovate tra parentesi sotto la foto ( alincisori ).
E se ho un Mac?
Potete installare Chrome per Mac e tutto funziona.
 
Il webmaster per voi

 
#iorestoacasa
Ezio Camorani ci spiega come la vita è bella anche se confinati in casa..
E bravo, così si può e si deve reagire. E brava anche la regista.

Al FICO di Bologna

ALI e Maurizio Boiani hanno prentato le opere nell'ambito della manifestazione FICO con Grizzane Morandi. Dal telegiornale di Sabato 15 Febbraio un breve spezzone.

Fausto De Marinis - un nuovo artista ALI
De Marinis Fausto
  
Diamo il benvenuto ad un nuovo artista che entra a far parte della famiglia dei Liberi Incisori.
 
Maggiori informazioni e un paio di opere in visione nella scheda dell'artista.
Omaggio a Luciano De Vita e a Roberto Roversi.
 
Riceviamo da Alberto Bagnoli, della casa editrie Pendragon, una proposta molto allettante:
 
"Nel 1959 Roberto Roversi commissionò a Luciano De Vita tre acqueforti per illustrare il "libro d'arte" L'inverno del Signor D'Aubigné, contenente la traduzione, a cura di Giuseppe Guglielmi, di alcune liriche di Théodore Agrippa d'Aubigné.
Il volume uscì l'anno successivo in 80 copie numerate (più 6 per i collaboratori), ed andò immediatamente esaurito. Oggi è uno dei libri più ricercati di questo grande artista.

Nel 2007, durante i lavori per la chiusura della libreria Palmaverde, Roversi ritrovò le lastre originali incise da De Vita assieme a tanti altri clichè di volumi da lui pubblicati in qualità di editore, sempre con il marchio della sua libreria. (Il catalogo completo delle sue edizioni è stato pubblicato da Pendragon nel 2010).
Le lastre, a me consegnate e perfettamente conservate, rendono possibile una iniziativa che, assieme con ALI, crediamo essere di grande interesse: la pubblicazione di una cartella di formato cm 50 x 35 contenente la ristampa delle tre acqueforti.

Questa ristampa, accompagnata da un testo che descrive dettagliatamente l'iniziativa, verrà realizzata in 50 copie numerate dal torchio di Agim Sako, e consentirà a tutti gli appassionati di possedere una suite tra le più intense e tecnicamente rilevanti di Luciano De Vita.

Il prezzo di vendita è di euro 160,00; in sottoscrizione per i Soci di ALI di euro 120,00 (entro 1/8/2019, ad esaurimento) da prenotare direttamente con una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. "
 
Marco Fiori. ringraziando Pendragon per la proposta, si é cortesemente prestato a fotografare l'opera originale dalla sua collezione privata e ha così commentato:
 
"La Pendragon è una prestigiosa Casa Editrice fondata sulla scia della storica "Palmaverde" di Roberto Roversi, un "mito" per i bibliofili di tutta Italia. Le tre lastre del D'Aubignè sono le uniche matrici giovanili di Luciano De Vita rimaste intatte, le uniche a non essere state tagliate nè sagomate dall'artista negli anni '70"
 
Ecco quindi, dalla collezione privata di Marco Fiori, la scatola, la copertina e le tre incisioni del D'Aubignè dell'edizione originale del 1960.
De Vita 1   1960 Per dAubigné ScatolaDe Vita 2   1960 Per dAubigné copertinaDe Vita 3   1960 Per dAubigné 1De Vita 4   1960 Per dAubigné 2De Vita 5   1960 Per dAubigné 3